venerdì 30 marzo 2012

Incontro con l'autrice....Desy Giuffrè!


Miei carissimi lettori, oggi sono molto contenta di poter ospitare nella Locanda dei Libri, per un nuovo appuntamento di "Incontro con l'autrice", Desy Giuffré, che ci parlerà di lei e del suo tanto atteso sequel paranormal romance di Cime tempestose: Io sono Heathcliff.

Pubblico questa intervista proprio oggi, in onore dell'uscita del romanzo ^_^

Quindi diamo il benvenuto a Desy e cominciamo con la prima domanda!

1) Quand’è che la tua passione per la scrittura non è più stata solo un hobby, ma hai deciso di scrivere un libro? E perché?
Scrivo praticamente da sempre. Sin da piccina amavo fantasticare su delle possibili avventure che mi sarebbe piaciuto vivere, e cercavo di utilizzare la scrittura per viaggiare con l’immaginazione. 
Il grande passo è avvenuto verso i 15 anni, età in cui iniziai ad elaborare le mie idee in veri e propri romanzi. In poco tempo decisi che scrivere sarebbe stato il mio futuro, ed ho così iniziato la lunga scalata che ha visto anni e anni di tentativi nella speranza che qualcuno valutasse i miei scritti restandone colpito. 
Perché tutto questo? Bé, scrivere fa parte di me, del mio modo di esistere. La mia vita sarebbe decisamente diversa, senza il conforto sicuro dei libri.

2) Per quanto tempo hai lavorato a questo romanzo?
Per la sua stesura ho impiegato esattamente 3-4 mesi. Credo che sarei riuscita a completarlo in minor tempo, se non ci fosse stato qualche imprevisto.

3) Ci sono stati dei momenti in cui non riuscivi a far prendere la piega giusta alla storia?   
Il cosiddetto “blocco”! Se si, come hai risolto il problema?
Sì, succede spesso durante i “lavori in corso”! 
Non esiste un modo per risolvere il problema. Il “blocco” c’è, e arriva improvvisamente. Stare lì a scervellarsi credo sia inutile, piuttosto sarebbe il caso di distrarsi un po’ con ciò che ci rilassa: buona musica, una lunga passeggiata, un bel film, un’uscita con gli amici. Tornati a mente serena, sarà senz’altro più facile riprendere il ritmo.

4) Che emozioni provi pensando al tuo romanzo?
Non è facile descriverle. In ogni pagina di esso c’è un pezzettino di me: un ricordo, un rimorso, una speranza, un’osservazione, una paura. 
Mentre procedevo con la scrittura di Io sono Heathcliff mi sentivo padrona di un’intera gamma di emozioni e, a sua volta, soggiogata da esse. 

5) Come mai hai deciso di far rivivere, in qualche modo, i protagonisti  di Cime tempestose?
Perché sono i protagonisti di un romanzo che riesce a trasmettere in toto le ombre e le luci che esistono all’interno di un amore immortale. Queste, se conviventi in un armonioso equilibrio, possono rendere immensamente felici due innamorati. Al contrario, se sovrastanti tra loro, riescono a distruggerli senza alcuna pietà.

6) Quante volte hai letto Cime tempestose?
Quattro volte. E, ogni volta, sono riuscita a cogliere tra le sue pagine nuove emozioni.

7) Qual è il tuo personaggio preferito di questo classico?
Catherine, certamente. Ogni donna possiede le sue stesse fragilità e al contempo la sua interiore forza d’animo. Non sono da criticare le sue incertezze, piuttosto la sua “leggerezza” di pensiero che le impedisce di capire in tempo l’errore causa della sua stessa morte.

8) E qual è quello che ti sta più “antipatico”?
In assoluto Nelly, la governante. Un’autentica voltagabbana che alterna momenti di apparente amicizia con Cathy a un’insanabile incomprensione verso la donna che lei stessa ha cresciuto e Heathcliff. 
Probabilmente, se la sua presenza fosse stata più amichevole e di conforto nei confronti di Cathy, quest’ultima avrebbe affrontato il suo tormento in maniera diversa, come farebbe chiunque se affiancato da un valido e fidato amico.

9) Il personaggio di Catherine è molto discusso e ambiguo. Apparentemente è una viziata, incostante, anche un po’ superficiale. Tu cosa pensi di lei?
Come ho prima risposto, penso che sia “semplicemente” una donna perdutamente innamorata, ma al tempo stesso insicura. 
La sua incostanza può certamente essere criticata, ma rimane pur sempre vittima di se stessa e dell’etichetta “morale” alla quale era stata educata. Tuttavia, i suoi passati vizi sono divenuti tormenti dell’anima per l’amore che ha visto sfumare tra le sue dita, e ciò non può che dimostrare la sua grande sensibilità, il suo darsi totalmente ad un amore… anche se divenuto impossibile.

10) C’è un personaggio di Io sono Heathcliff in cui ti rispecchi particolarmente?
Sì, ed è Elena Ray, la protagonista femminile. Mi sono rispecchiata più volte in lei, riscoprendo nel suo carattere e nelle emozioni che prova, molto di me stessa: medesima caparbietà, propensione nel cercare di risolvere i problemi da sola e identica cocciutaggine!

11) Forse è presto per chiedertelo, ma per caso c’è già qualche altra storia che scalpita per uscire dalla tua penna?
Sì, sto lavorando ad una trilogia dai tratti fantasy. 
Una nuova avventura nella quale sono già entrata a pieno ritmo con la fantasia.

12) Un consiglio per tutti gli aspiranti scrittori?
Non smettete mai di credere in voi stessi. Nei vostri sogni e nelle capacità che ognuno di noi possiede. Provate ad “osare” e a pensare che nella vita è meglio la certezza di aver provato fino alla fine per realizzare i propri progetti chiusi in un cassetto, piuttosto che il rammarico per aver smesso di tentare.
Un caro saluto a tutti, e grazie per avermi ospitata! 

Grazie a te Desy per questa interessante intervista, è stato davvero un piacere averti ospite della Locanda dei Libri...spero che ci possano essere altre occasioni!
Ti faccio il mio personale "in bocca al lupo" per l'uscita di Io sono Heathcliff, speriamo che sia un grande successo!!! 
Io non vedo l'ora di leggerlo :-)

Grazie anche a voi amici lettori per essere stati qui anche oggi e vi ricordo il blog ufficiale di Desy Giuffrè: http://desygiuffre.blogspot.it


6 commenti:

  1. bella intervista..complimenti

    RispondiElimina
  2. Complimenti per l'intervista!!!è stata molto gentile nel concederla!!!
    Non vedo l'ora di leggere il suo libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Si lei è davvero molto disponibile, ci tiene ad avere un buon rapporto con i suoi lettori.

      Elimina

 

blogger templates | Make Money Online